Riconoscere e trattare in tempo la carenza di vitamina B12

Carenza di vitamina B12 e sue conseguenze

Una carenza di vitamina B12 danneggia l'organismo a lungo termine. Assumiamo questa vitamina vitale principalmente con gli alimenti di origine animale. Se la quantità assorbita è insufficiente, le riserve di B12 dell'organismo vengono svuotate: la carenza si manifesta con un'ampia varietà di sintomi. Scopri tutto sulle cause e sui sintomi della carenza e su come prevenirla.

Perché l'organismo ha bisogno della vitamina B12?

La vitamina B12, nota anche come cobalamina, è una vitamina idrosolubile di cui il tuo organismo ha bisogno per numerosi processi metabolici. Ad esempio, la vitamina B12 permette

  • la divisione cellulare e la formazione del sangue,
  • la scomposizione degli acidi grassi,
  • la disintossicazione delle cellule e
  • la conversione dell'acido folico immagazzinato nell'organismo che è di grande importanza per la tua salute.
Secondo i valori indicativi forniti dalla Società Tedesca per l'alimentazione (DGE), le persone sane dai 15 anni in su dovrebbero assumere circa 4,0 microgrammi (µg) di vitamina B12 al giorno. Le donne incinte o che allattano hanno un fabbisogno maggiore pari a 4,5 µg o 5,5 µg.

Cause: come si sviluppa una carenza di vitamina B12?

Si verifica una carenza quando

  • la tua dieta noncontiene abbastanza vitamina B12, o
  • Il cosiddetto fattore intrinseco è troppo basso: la vitamina B12 si lega al fattore intrinseco della proteina di trasporto. Con questo viene incanalato attraverso la parete mucosa intestinale e reso disponibile alle cellule dell'organismo.

Cosa causa una carenza di vitamina B12?

Una carenza di vitamina B12 può avere cause molto diverse, tra cui

  • insufficiente apporto di vitamina attraverso la dieta,
  • aumento del fabbisogno,
  • varie malattie e
  • l'avanzare dell'età.

Alimentazione

Poiché l'organismo non può produrre da solo la vitamina B12, dobbiamo assumerla con l'alimentazione. La vitamina B12 si trova principalmente nella carne e nel pesce, così come nelle uova e nei latticini, ma in quantità molto minori. I vegetariani ed i vegani in particolare fanno a meno delle classiche fonti di vitamina B12.

Aumento del fabbisogno

In gravidanza o durante l'allattamento, ma anche in presenza di uno stress costantemente elevato, si ha bisogno di una quantità significativamente maggiore di vitamina B12. Occorrerebbe adattare lapropria dieta di conseguenza oppure utilizzare preparati appropriati.

Patologie

Poiché la vitamina B12 entra nell'organismo attraverso il tratto gastrointestinale, le malattie croniche e acute dell'area gastrointestinale ne limitano l'apporto. L'organismo non può assorbire abbastanza vitamina B12, ad esempio, in caso di malattie come la colite ulcerosa o il morbo di Crohn, la gastrite, la celiachia o l'anemia perniciosa, in cui il rivestimento dello stomaco viene distrutto.

Età

Diversi fattori possono contribuire ad una carenza di vitamina B12 in età avanzata.

  • Molte persone anziane hanno difficoltà a masticare. Per evitare dolori o altri inconvenienti, evitano la carne e quindi la vitamina B12.
  • L'organismo non può utilizzare sufficientemente la vitamina B12 ingerita, perché i farmaci causano problemi gastrointestinali oppure malattie legate all'età ne compromettono l'assorbimento.
  • In generale, la capacità di assorbire e utilizzare la vitamina B12 dal cibo diminuisce con l'età.

Chi è incline a sviluppare una carenza di vitamina B12?

Alcuni gruppi di persone sono particolarmente inclini a sviluppare una carenza di vitamina B12. Questi includono:

  • vegetariani o vegani,
  • anziani,
  • persone che soffrono di disturbi gastrointestinali,
  • persone che sono esposte a stress prolungato,
  • pazienti che assumono determinati farmaci.

Sintomi: come si manifesta una carenza di vitamina B12?

I sintomi di una carenza di vitamina B12 spesso compaiono solo dopo alcuni anni perché una persona sana può immagazzinare la cobalamina nel fegato per un lungo periodo di tempo, fino a tre anni. La carenza diventa evidente solo quando le riserve sono esaurite. I sintomi sono inizialmente piuttosto poco appariscenti e molto diversi. Non sempre portano subito alla conclusione giusta.

Questi segni possono indicare una carenza di vitamina B12:

  • esaurimento generale,
  • mancanza di dinamismo,
  • forte stanchezza,
  • maggiore suscettibilità alle infezioni e
  • grande bisogno di riposo.

Sono comuni anche i seguenti sintomi:

  • disturbi della memoria e della concentrazione,
  • sbalzi d'umore,
  • problemi circolatori,
  • capogiri,
  • aumento del rischio di caduta a causa del barcollamento e della sonnolenza.

Conseguenze di una carenza di vitamina B12

  • Una conseguenza da non sottovalutare è l'anemia perniciosa. In questa forma di anemia, la produzione di globuli rossi è compromessa; si manifesta in una carnagione particolarmente pallida.
  • I disturbi digestivi possono essere un fattore scatenante o una conseguenza di una carenza di vitamina B12.
  • Se il trattamento non viene iniziato o se viene iniziato troppo tardi, alcuni sintomi potrebbero non risolversi più. Potrebbe trattarsi di perdita di capelli o perdita dell'olfatto e del gusto.

Come viene determinata una carenza di vitamina B12?

Una carenza temporanea di vitamina B12 non è pericolosa, a condizione che questa venga diagnosticata precocemente. Il medico può determinare la carenza attraverso vari test, tra cui:

  • Esame del sangue
  • Test Holo TC
  • Esame delle urine

Se si sospetta una carenza di vitamina B12, si consiglia un esame del sangue. Questo determina il livello di cobalamina nel sangue. Anche se questo valore è ancora appena all'interno del range normale, non è possibile escludere una carenza di vitamina B12, soprattutto se si è in età avanzata.

Quindi si consiglia il test Holo TC (olotranscobalamina). Si tratta di una variante della vitamina B12 che sposta le sostanze nutritive dal sangue alle cellule. Se un esame del sangue ha evidenziato una quantità sufficiente di cobalamina, questo risultato da solo non è abbastanza conclusivo.

Anche un esame delle urine è una buona opzione. Sarà verificata la concentrazione di acido metilmalonico nelle urine del mattino. Se questo valore è troppo alto, indica una carenza di vitamina B12.

Come si può porre rimedio ad una carenza di vitamina B12?

Il modo migliore per curare o prevenire una carenza di vitamina B12 è una dieta consapevole: gli alimenti di origine animale in particolare forniscono vitamina B12. Le fonti più ricche di vitamina B12 sono

  • i molluschi
  • le frattaglie, come fegato e rognoni di manzo, agnello e vitello

Una panoramica degli alimenti contenenti vitamina B12, compresi i prodotti di origine non animale, è disponibile qui.

Già mangiando un pezzo di manzo magro bollito (100 g) si assumeranno circa 4,5 µg di vitamina B12, che è anche più del fabbisogno giornaliero di un adulto. Una porzione di salmone cotto (70 g) contiene circa 2,9 µg di vitamina B12 e costituisce una buona base. Se si segue una dieta vegetariana, è possibile utilizzare i latticini: due porzioni (60 g) di Camembert (30% di grassi) forniscono circa 1,9 µg di vitamina B12. Una porzione (100 g) di mozzarella (20% di grassi in totale) contiene 2,0 µg di B12.

Per i vegani è molto più difficile raggiungere il valore giornaliero raccomandato perché non ci sono quasi fonti vegane di vitamina B12. Gli alimenti che contengono tracce di vitamina includono i funghi, vari tipi di alghe, ortaggi a radice non sbucciati e non lavati (carote, barbabietole) e verdure fermentate (come i crauti).

Quali preparati pongono rimedio alla carenza di vitamina B12?

In alternativa o in aggiunta, gli integratori alimentari contenenti le vitamine del gruppo B o l'acido folico favoriscono l'equilibrio vitaminico, soprattutto per i vegetariani ed i vegani. Dato che non è sempre possibile prevenire una carenza di vitamina B12 attraverso l'alimentazione,non aspettare che la carenza si manifesti con i primi sintomi. Agire preventivamente con gli integratori di vitamina B12, disponibili in varie forme di dosaggio come:

  • compresse o pastiglie e capsule,
  • spray o gocce o ancora
  • sotto forma di iniezioni.

Quest'ultimo può essere preso in considerazione solo nel caso di gravi disturbi di assorbimento. Hanno un effetto deposito, pertanto quattro iniezioni all'anno possono essere sufficienti. È più facile prendere compresse e capsule.

Leggi qui quali forme di vitamina B12 e quali preparazioni sono consigliate e quando.

A cosa occorre prestare attenzione per il dosaggio?

Il dosaggio dipende dal motivo del trattamento: nel caso di una carenza esistente è necessaria una dose maggiore di B12 rispetto alla prevenzione. Se si vogliono ricostituire le scorte del proprio organismo a causa di una carenza, occorrerebbe assumere circa 1000 µg al giorno per 3-6 mesi, in alternativa 5000 µg per un periodo di quattro settimane. Per stabilizzare il livello di vitamina B12, la dose giornaliera raccomandata è compresa tra 10 e 1000 µg.

Non occorre preoccuparsi di un sovradosaggio, poiché nell'eventualità l'organismo ne espelle l'eccesso, ad esempio attraverso i reni. Anche durante l'assunzione di preparati ad alto dosaggio non è quindi necessario preoccuparsi per eventuali effetti collaterali indesiderati.

Vitamina B12
La vitamina B12 è essenziale per l'energia e i nervi. È coinvolta nella formazione dei globuli rossi e nel metabolismo delle proteine, favorisce la concentrazione e la memoria, assicura la salute delle mucos...
Vitamina B12: cosa occorre sapere!
La vitamina B12 è una vitamina essenziale e idrosolubile, che svolge numerose funzioni importanti nel corpo. Queste includono, soprattutto, il supporto nella produzione di globuli rossi, nonché nello svilupp...

Prodotti consigliati

I vostri vantaggi

  • CONSEGNA GRATUITA

  • GARANZIA DI RIMBORSO VALIDA 100 GIORNI

  • RISPARMIA FINO AL 20%

    con i nostri sconti sulle quantità e il 5% di extra bonus

  • COMODO PAGAMENTO

    PayPal, Carta di credito, Addebito diretto

Cosa dicono di noi i nostri clienti

Eccellente
Sig.ra Astesiano: "Buongiorno, uso da qualche mese i Vostri prodotti, la PureWay-C 600 mg ottima cosi come la Astaxanthin Royal e la Curcumin Royal, la vasta gamma che proponete va a coprire le esigenze di molte persone, posso sicuramente suggerire a tutti di provarli per migliorare il proprio benessere. Franca"
13 luglio 2021
Rosa: "Come al solito ottimo servizio e prodotti di qualità."
8 luglio 2021
Leila: "Un prodotto ottimo !!!"
7 luglio 2021
Mostra tutte le recensioni >