Ubichinolo Coenzima Q10

Acquistare ubichinolo: Cosa occorre sapere!

Se desideri acquistare ubichinolo, sei nel posto giusto. Da noi troverai l'ubichinolo originale Kaneka della massima qualità, raccomandato dai principali cardiologi. Prima di acquistare le capsule di ubichinolo, puoi scoprire qui cosa occorre considerare.

L'ubichinolo si trova in ogni cellula dell'organismo ed è responsabile della produzione di energia e della protezione delle cellule. L'ubichinolo è essenziale per la salute del cuore poiché migliora l'energia nel muscolo cardiaco. Inoltre, l'ubichinolo è un potente antiossidante, che protegge anche le cellule dagli attacchi dei radicali liberi..

Il nostro organismo produce naturalmente il coenzima Q10 e lo converte in ubichinolo, il nutriente essenziale per la funzione cellulare e la protezione antiossidante. L'ubichinolo è quindi la forma attiva ed efficace del coenzima Q10.

Dall'età di circa 30 anni, tuttavia, la capacità del nostro organismo di produrre il coenzima Q10 e di convertirlo nella sua forma attiva, l'ubichinolo, diminuisce. In ciascuno studio condotto finora, l'ubichinolo ha dimostrato di essere meglio assorbito dall'organismo rispetto al convenzionale coenzima Q10.

Quali sono gli effetti dell'ubichinolo?

Ubichinolo per un cuore sano:

  • favorisce ed aiuta a mantenere un cuore sano
  • favorisce la salute del sistema vascolare
  • aiuta a mantenere la pressione sanguigna in un intervallo sano
  • fornisce energia sana e continuativa

Ubichinolo come antiossidante:

  • fornisce un supporto antiossidante che il coenzima Q10 non può fornire
  • è il più potente antiossidante liposolubile conosciuto
  • aiuta a prevenire i danni dei radicali liberi
  • aiuta a proteggere dallo stress ossidativo

Cos'è l'ubichinolo?

Il nostro organismo produce naturalmente il coenzima Q10 e lo converte nella sua forma attiva, l'ubichinolo. Questo nutriente è fondamentale per l'energia cellulare e protegge anche le cellule dai danni dei radicali liberi. È il componente essenziale del 95% della produzione di energia dell'organismo e fornisce energia naturale e continuativa dall'interno.

A partire dai 30 anni circa, la capacità del nostro organismo di produrre da sé il coenzima Q10 e di convertirlo nella sua forma attiva, l'ubichinolo si riduce notevolmente. L'assunzione di un integratore alimentare di ubichinolo aiuta a ripristinare i livelli ottimali di ubichinolo nell'organismo. Questo può ridurre vari problemi di salute, come l'esaurimento e l'invecchiamento precoce.

Alcuni farmaci da prescrizione possono anche ridurre ulteriormente la quantità di coenzima Q10 prodotta nell'organismo.

L'ubichinolo favorisce la salute del cuore

L'ubichinolo è essenziale per la salute del cuore in quanto fornisce energia cellulare per il cuore. Il cuore è l'organo dell'organismo che ha bisogno di più energia per funzionare in modo ottimale. A differenza del normale coenzima Q10 (ubichinone), l'ubichinolo agisce anche come antiossidante offrendo una protezione per il cuore ancora migliore.

Ubichinolo e statine

L'ubichinolo è ideale anche per chi assume statine per abbassare i livelli di colesterolo. Oltre a ridurre il colesterolo cattivo nel fegato, le statine possono anche ridurre la quantità di coenzima Q10 nel fegato. Una mancanza di coenzima Q10 nell'organismo può portare a stanchezza cronica e a dolori muscolari.

L'ubichinolo fornisce energia naturale

Anche i problemi di salute come lo stress, l'esaurimento e l'invecchiamento riducono la quantità di ubichinolo nell'organismo. L'ubichinolo è un componente essenziale del 95% della produzione di energia dell'organismo.

L'assunzione di un integratore alimentare di ubichinolo aiuta a stabilire un livello ottimale di CoQ10 di cui l'organismo ha bisogno per rimanere sano ed energico. Sebbene la maggior parte delle persone non avverta un immediato effetto stimolante con l'assunzione di ubichinolo, molti utenti descrivono i benefici dell'ubichinolo come l'eliminazione della stanchezza che normalmente compare durante il giorno.

Supporto per gli organi vitali

L'assunzione di un integratore alimentare di ubichinolo ripristina livelli sani di coenzima Q10 nel plasma e negli organi, rendendo più efficace la produzione di energia. Ne consegue di solito una maggiore energia e resistenza, oltre a delle migliori condizioni di salute.

Rallentamento del processo di invecchiamento

L'ubichinolo è il più potente antiossidante liposolubile conosciuto. Protegge le cellule dai danni dei radicali liberi e dallo stress ossidativo che sono associati al processo di invecchiamento e a molte altre malattie legate all'età.


Domande e risposte sull'ubichinolo e sul coenzima Q10:

Cos'è il coenzima Q10?

Il coenzima Q10 è un enzima liposolubile che si trova naturalmente in ogni cellula dell'organismo. È una centrale elettrica dell'organismo, con una concentrazione particolarmente elevata nel cuore, quell'organo che ha bisogno di molta energia per un funzionamento ottimale. Il coenzima Q10 viene prodotto naturalmente nell'organismo ed è quindi convertito nella sua forma attiva e antiossidante chiamata ubichinolo.

Cos'è l'ubichinolo?

L'ubichinolo è la forma ridotta, attiva e antiossidante del coenzima Q10. Viene prodotto naturalmente in un organismo sano. L'ubichinolo è il coenzima Q10, che è stato convertito ("ridotto") per essere utilizzato nel processo di produzione di energia cellulare.

Oltre al suo ruolo importante nella produzione di energia, l'ubichinolo è il più potente antiossidante liposolubile disponibile che protegge le cellule dell'organismo dallo stress ossidativo che può danneggiare le proteine, i lipidi ed il DNA.

Qual è la differenza tra l'ubichinolo e il coenzima Q10?

  • Il tradizionale coenzima Q10 (ubichinone) e l'ubichinolo convenzionali sono forme del coenzima Q10.

  • L'ubichinone è la forma ossidata del coenzima Q10 conosciuto dalla maggior parte delle persone. È disponibile come integratore alimentare da oltre 30 anni ed è stato studiato per molto tempo. Sebbene i ricercatori conoscano l'ubichinolo da lungo tempo, a causa della sua sensibilità alla luce e all'aria non è stato possibile stabilizzarlo e commercializzarlo.

  • In ogni studio clinico,fino ad oggi l'ubichinolo ha dimostrato di essere assorbito meglio del coenzima Q10 convenzionale.

  • La capacità dell'organismo di convertire efficacemente il coenzima Q10 in ubichinolo, la sua forma utilizzabile, diminuisce con l'avanzare dell'età o con lo sviluppo di malattie.

  • L'ubichinolo è la forma predominante del coenzima Q10 in un corpo sano. Infatti, oltre il 90% del coenzima Q10 nel plasma e nei tessuti di una persona sana è presente sotto forma di ubichinolo.

  • Ogni beneficio per la salute che un utilizzatore di integratori di coenzima Q10 ha potuto osservare in passato si basava sulla capacità dell'organismo di convertirlo efficacemente nella sua forma utilizzabile, l'ubichinolo.

  • Per fornire la protezione antiossidante o per fornire l'energia cellulare nell'organismo, il coenzima Q10 deve essere convertito nella sua forma utilizzabile. Senza questa conversione, la produzione di energia nell'organismo non può compiersi completamente ed il livello di energia non può essere mantenuto. Pertanto, entrambi sono determinanti per ottenere l'energia naturale necessaria all'organismo.

  • Questo processo di trasformazione è molto efficiente nelle persone giovani e sane. Quando invecchiamo o ci ammaliamo, la capacità dell'organismo di effettuare questa trasformazione diminuisce. Poiché l'ubichinolo è già convertito, è pronto per l'uso immediato da parte dell'organismo, il che consente all'organismo di utilizzare maggiori quantità di coenzima Q10.

  • L'ubichinolo fornisce una protezione antiossidante che il coenzima Q10 convenzionale non può fornire. L'ubichinolo è uno dei più potenti antiossidanti liposolubili. Lavora duramente per proteggere le cellule dai danni dei radicali liberi e dall'ossidazione che sono associati al processo di invecchiamento e a molte malattie legate all'età.

Quali sono gli svantaggi del calo dei livelli di ubichinolo?

Una diminuzione della quantità di ubichinolo nell'organismo può portare a una minore energia cellulare e a una ridotta protezione contro lo stress ossidativo. Questo produce radicali liberi che possono danneggiare le cellule dell'organismo, comprese le proteine, i lipidi ed il DNA. L'ubichinolo fornisce una prima forte barriera contro il danno cellulare ossidativo. Pertanto, i livelli di ubichinolo dovrebbero essere mantenuti alti per garantire una salute ottimale.

Sempre più studi scientifici stanno dimostrando quanto sia positivo mantenere un livello di ubichinolo sufficientemente alto per contrastare il processo di invecchiamento della mente e del corpo e l'aumento del rischio di malattie in età avanzata.

Perché l'assunzione di ubichinolo diventa più importante con l'avanzare dell'età?

Una persona sana di 20 anni produce tutto il coenzima Q10 di cui ha bisogno e lo converte efficacemente in ubichinolo. Infatti, la forma predominante del coenzima Q10 nel plasma e nei tessuti di una persona sana è la forma ridotta di ubichinolo.

Tuttavia, l'età e altri fattori possono ridurre gravemente la capacità dell'organismo di produrre e metabolizzare il coenzima Q10. Alcuni motivi sono l'aumento del fabbisogno, l'assunzione insufficiente attraverso l'alimentazione o una combinazione di questi elementi. Alcuni rapporti mostrano che questo declino diventa evidente intorno ai 40 anni, sebbene in alcuni casi possa iniziare già a 20 anni.

Poiché la capacità dell'organismo di produrre il coenzima Q10 e convertirlo in ubichinolo diminuisce, diventa sempre più importante assumere un integratore di coenzima Q10 e / o ubichinolo per mantenere una buona salute.

Come faccio a sapere quale forma di coenzima Q10 è giusta per me?

Per le persone giovani e sane, l'assunzione di coenzima Q10 dovrebbe normalmente essere sufficiente. Gli adulti sani di età compresa tra i 20 ei 30 anni possono metabolizzare facilmente il coenzima Q10 e convertirlo in ubichinolo. L'assunzione di coenzima Q10 è quindi probabilmente il modo più efficace per aumentare i livelli di ubichinolo.

Per le persone sopra i 30 anni, tuttavia, può avere più senso assumere l'ubichinolo perché la capacità dell'organismo di produrre il coenzima Q10 e convertirlo in ubichinolo diminuisce con l'età.

Un livello ottimale di ubichinolo è importante per tutti coloro che vogliono supportare la salute di cuore, cervello e fegato. Poiché l'ubichinolo è già convertito, può essere utilizzato dall'organismo immediatamente ed è quindi la scelta ideale per coloro che non possono convertire efficacemente il coenzima Q10 in ubichinolo da soli.

Quanto ubichinolo dovrei assumere?

Il dosaggio consigliato di ubichinolo varia a seconda delle esigenze individuali. Tuttavia, gli anziani o coloro che sospettano che i livelli di coenzima Q10 siano troppo bassi a causa di una malattia dovrebbero iniziare con 200 mg di ubichinolo al giorno. Gli studi dimostrano che le riserve di ubichinolo vengono reintegrate dopo circa due settimane a questo dosaggio. Successivamente, 100 mg al giorno sono sufficienti per mantenere costante la riserva di ubichinolo.

Se il CoQ10 è disponibile come integratore alimentare da 30 anni, perché l'ubichinolo CoQ10 è apparso solo di recente sul mercato?

Poiché l'ubichinolo si ossida facilmente all'aria, era difficile offrirlo in una forma stabile come integratore alimentare. Tuttavia, attraverso una tecnologia avanzata, gli scienziati sono stati in grado di sviluppare un processo di produzione con il quale l'ubichinolo viene stabilizzato nella sua forma ridotta e biodisponibile.

Quali sono i benefici dell'ubichinolo per la salute?

Per tutti coloro che non possono convertire efficacemente il coenzima Q10 in ubichinolo, l'assunzione di un integratore alimentare di ubichinolo ripristina livelli sani nel plasma e negli organi. Questo porta a una maggiore energia, resistenza e una migliore salute generale. Inoltre, poiché l'ubichinolo è un antiossidante estremamente potente, è una potente difesa contro lo stress ossidativo e contro le malattie legate all'età.

Per quanto tempo devo assumere l'ubichinolo prima di avvertire gli effetti positivi?

L'ubichinolo non è una soluzione veloce per chi cerca una rapida carica di energia. A differenza della caffeina o dello zucchero che aumentano velocemente il livello di energia e poi provocano un "crollo", l'ubichinolo fornisce energia naturale di lunga durata.

Sebbene ognuno di noi sia diverso, di solito ci vogliono due o tre settimane per ripristinare i livelli ottimali di coenzima Q10 nel plasma e nei tessuti sanguigni. La maggior parte delle persone inizia a sentire gli effetti intorno al quinto giorno una volta che i livelli plasmatici aumentano.

Ho sentito dire che l'ubichinolo "ricava energia naturale". Cosa significa questo?

L'organismo ha bisogno di ubichinolo per produrre energia. Il ripristino dei livelli ottimali di questo importante nutriente nelle persone sopra i 40 anni ripristina la stessa energia giovanile che l'organismo produceva prima, quando era in grado di convertire efficacemente il coenzima Q10 in ubichinolo da solo. Pertanto, l'assunzione di un integratore alimentare di ubichinolo è l'ideale per ripristinare e mantenere la tua energia naturale.

Esistono studi clinici sull'ubichinolo?

Gli scienziati hanno studiato l'ubichinolo per oltre un decennio e hanno condotto numerosi studi sulla sua sicurezza e sulla sua tossicità. Poiché l'ubichinolo è disponibile in commercio solo dal 2006, gli scienziati hanno appena iniziato a studiare i benefici specifici di questa forma ridotta del coenzima Q10. Un gran numero di studi è stato condotto con successo ed ha dimostrato i benefici dell'ubichinolo.

Perché ho bisogno di un integratore alimentare di ubichinolo?

Il tuo organismo produce il coenzima Q10 normale, noto anche come ubichinone, in ogni cellula dell'organismo e lo trasforma in ubichinolo. Dall'età di circa 30 anni, il tuo organismo non produce più tanto coenzima Q10 e la sua capacità di convertire il coenzima Q10 in ubichinolo diminuisce.

Alcuni farmaci da prescrizione possono ridurre ulteriormente la quantità di coenzima Q10 prodotta dall'organismo. Inoltre, alcuni problemi di salute, come lo stress, l'esaurimento e l'invecchiamento, possono anche abbassare i livelli di CoQ10 nell'organismo. Un integratore alimentare di ubichinolo può reintegrare le quantità necessarie di ubichinolo nell'organismo.

Tuttavia, dall'età di 30 anni, quando la capacità del tuo organismo di convertire il CoQ10 in ubichinolo diminuisce, potresti ottenere maggiori benefici dall'assunzione di ubichinolo.

Che ruolo ha l'ubichinolo nel mio organismo e per la salute?

  • L'ubichinolo è il componente essenziale del 95% della produzione di energia cellulare dell'organismo.
  • L'ubichinolo è un antiossidante che protegge il tuo cuore e gli altri organi dai danni dei radicali liberi.
  • L'ubichinolo fornisce al tuo cuore l'energia e la protezione di cui ha bisogno per funzionare al meglio.

Perché dovrei assumere un integratore di ubichinolo invece che un integratore di coenzima Q10?

Come integratore alimentare, l'ubichinolo è la forma attiva e pronta per l'uso del coenzima Q10, perciò viene assorbito meglio dall'organismo. L'ubichinolo è la forma di CoQ10 preferita dal tuo organismo.

Studi clinici dimostrano che l'assunzione di un integratore di ubichinolo è fino a 8 volte più efficace nell'aumentare la concentrazione di ubichinolo nel plasma sanguigno.

L'ubichinolo è ideale per coloro che attualmente assumono il coenzima Q10 e cercano una maggiore efficienza e un migliore assorbimento.

L'assunzione di un integratore di ubichinolo può fornire al tuo organismo maggiori livelli di energia naturale e duratura dall'interno.

Dove viene prodotto il coenzima Q10 nel mio organismo?

Il coenzima Q10 viene prodotto principalmente nel fegato e viene convertito in ubichinolo nell'organismo attraverso un processo enzimatico noto come "ciclo redox" (la forma breve di ossidazione e riduzione). Il coenzima Q10 deve essere "ridotto" in ubichinolo prima di poter essere utilizzato nell'organismo.

A che età ho bisogno dell'ubichinolo?

Generalmente a partire dai 30 anni circa. Nelle persone giovani e sane, l'organismo produce molto coenzima Q10 e lo trasforma nella sua forma utilizzabile, l'ubichinolo. Tuttavia, con l'avanzare dell'età, questo processo rallenta e rende necessario il passaggio all'ubichinolo. Questo dipende dall'individuo, ma generalmente è necessario tra i 30 ei 40 anni.

Quali sono i vantaggi dell'ubichinolo per chi assume le statine?

I farmaci per abbassare il colesterolo (noti come statine) riducono la produzione naturale del coenzima Q10. Ci sono alcuni effetti collaterali come affaticamento, indolenzimento muscolare cronico e dolore muscolare cronico che sono correlati all'uso di statine.

L'assunzione di un integratore alimentare contenente coenzima Q10 o ubichinolo ti aiuterà a compensare la riduzione dei livelli di coenzima Q10 dovuta all'assunzione di statine.

Posso assumere l'ubichinolo attraverso la mia alimentazione?

Puoi ottenere piccole quantità di ubichinolo e coenzima Q10 (chiamato anche ubichinone) attraverso la tua alimentazione. Tuttavia, dovresti consumare una quantità così grande di questi alimenti per cui sono una fonte poco pratica. La maggior parte del coenzima Q10 viene prodotto dall'organismo stesso.

Please visit the online shop in your region. Simply click on the according flag symbol!