Acquistare compresse / capsule di ferro - quello che devi sapere!

Se vuoi comprare del ferro, sei nel posto giusto. Qui troverai integratori di ferro di altissima qualità e biodisponibilità, garantiti privi di additivi e allergeni indesiderati. Prima di acquistare compresse o capsule di ferro, scopri qui quello che devi sapere.

L’oligoelemento ferro è essenziale per la formazione di emoglobina nei globuli rossi, i quali distribuiscono l'ossigeno inalato dai polmoni attraverso il flusso sanguigno e lo trasportano alle cellule in tutto il corpo.

Il ferro è quindi fondamentale per l'energia della mente e del corpo. Una carenza di ferro si manifesta spesso con stanchezza, pallore, perdita di capelli o unghie fragili. Soprattutto le donne, i vegetariani e i vegani presentano spesso una grave carenza di ferro nel sangue.

L'organismo non può produrre ferro da solo, quindi è necessario un regolare apporto di questo oligoelemento. Ogni giorno perdiamo circa 1 mg di ferro, ad esempio attraverso l'intestino, i reni e lapelle. Il fabbisogno giornaliero di ferro può variare notevolmente a seconda dello stile di vita e dell’età.

Normalmente, un organismo sano contiene da 2 a 4 g di ferro. Depositi di ferro si trovano anche nel fegato e nella milza.

Effetti del ferro

Nel midollo osseo, il ferro è necessario per la formazione del sangue. Il ferro assorbito dal corpo è contenuto nei globuli rossi e serve principalmente per legare l'ossigeno e trasportarlo alle singole cellule del corpo.

In questo modo l'ossigeno raggiunge i muscoli, dove viene quindi immagazzinato. In questo modo contribuisce alla produzione di energia delle cellule e alla produzione di sostanze messaggere nel cervello.

Si raccomanda l'integrazione del ferro in caso di:

  • Assunzione insufficiente attraverso l’alimentazione, ad esempio in una dieta vegetariana o vegana.
  • Un maggiore fabbisogno di ferro, che può verificarsi, tra l'altro, nelle atlete agoniste e nelle donne incinte o che allattano, così come durante le fasi di crescita (ad esempio nella pubertà) o durante lunghi soggiorni ad alta quota.
  • Perdite di sangue, ad esempio a causa di donazioni di sangue 2-4 volte all'anno, ciclo mestruale, operazioni o incidenti.

Quali alimenti contengono ferro?

La concentrazione di ferro negli alimenti varia notevolmente. Tra i fornitori importanti di ferro bivalente, che può essere facilmente assorbito dall'organismo, ci sono alimenti di origine animale come la carne rossa, in particolare le frattaglie come il fegato e i reni.

Negli alimenti vegetali, la concentrazione di ferro oscilla molto: i valori più alti sono raggiunti, ad esempio, da legumi, cereali (interi), noci e prezzemolo. In larga misura, tuttavia, gli alimenti vegetali contengono ferro trivalente, che è meno facilmente utilizzabile dall'uomo.

Come si manifesta una carenza di ferro?

La carenza di ferro è un problema diffuso a livello globale, che colpisce milioni di persone. Le cause sono molteplici e possono variare molto.

I sintomi tipici della carenza di ferro sono

  • stanchezza ed esaurimento
  • mal di testa
  • sensazione di vertigini
  • problemi di concentrazione
  • calo delle prestazioni
  • respiro corto e palpitazioni
  • pallore
  • perdita di appetito
  • perdita di capelli
  • unghie fragili
  • angoli della bocca secchi

Assunzione ed applicazione del ferro:

Normalmente, una dieta equilibrata è in grado di soddisfare il fabbisogno giornaliero di ferro. Tuttavia, alcune condizioni particolari possono portare ad un aumento del fabbisogno, quindi un’integrazione di ferro può essere un supplemento ragionevole.

In generale, la dose raccomandata per l'assunzione di ferro è di circa 10 mg al giorno (circa 15 mg per esigenze maggiori). Se è già presente una carenza di ferro, possono essere necessari diversi mesi per rifornire le scorte del corpo.

Si può accelerare il processo assumendo del ferro ben utilizzabile. Altrettanto importante è una buona tolleranza del prodotto selezionato.

Per chi è particolarmente importante il ferro?

  • Donne alla ricerca di una gravidanza
  • Donne in gravidanza e allattamento
  • Donne con mestruazioni abbondanti
  • Atleti
  • Anziani
  • Bambini e giovani
  • Donatori di sangue
  • Vegani
  • Vegetariani

Effetti collaterali ed interazioni del ferro

Al dosaggio raccomandato, il ferro è un integratore alimentare sicuro senza effetti collaterali. Informazioni più dettagliate sull'uso e sulle possibili interazioni sono fornite nelle istruzioni allegate ai singoli prodotti.

Le persone che assumono farmaci o con malattie renali possono assumere il ferro come integratore alimentare solo dopo aver consultato un medico, così come le donne incinte o che allattano.

Le opinioni degli esperti sul ferro:

1. Il mito degli spinaci

Il fatto che gli spinaci contengano livelli particolarmente elevati di ferro è una diceria persistente da decenni. Oggi sappiamo che l'acido ossalico contenuto in questo vegetale ha addirittura un effetto inibitorio sull'assorbimento del ferro nell'organismo.

2. Fattori che favoriscono o contrastano l’assorbimento del ferro nell'organismo

Studi recenti dell'Università di Hohenheim dimostrano che bere tè nero o caffè in concomitanza con i pasti ha un effetto piuttosto limitato sull'assorbimento del ferro del cibo consumato e non può causare anemia.

Frutta e verdura con molta vitamina C, ad esempio il succo d'arancia appena spremuto, possono invece favorirne l'assorbimento. Nel complesso, il corpo utilizza solo il 10 per cento circa del ferro assunto con il cibo.

Please visit the online shop in your region. Simply click on the according flag symbol!